Il crollo di risultati e di prestazioni nel corso delle settimane è stato netto e inesorabile, una situazione che ha portato Aurelio De Laurentiis a prendere sempre più in considerazione la possibilità di cambiare guida tecnica non al termine della stagione, ma già nei prossimi giorni. Individuato in Gattuso il successore di Ancelotti, Cristiano Giuntoli si è mosso rapidamente in questo senso e ha già raggiunto l’accordo con l’ex allenatore del Milan:

Gli incontri delle ultime 36 ore hanno portato all’intesa per un contratto di 18 mesi, con la possibilità unilaterale a favore del Napoli di liberare la panchina dopo sei mesi qualora i risultati non siano ritenuti soddisfacenti. Una condizione questa che inizialmente aveva incontrato la resistenza iniziale di Rino, poi convinto ad accettare in toto le condizioni.

Fonte: Calciomercato.com